Diamoci una regola(ta)

Quando mi dicono che, tanto, destra e sinistra sono uguali, salto dalla sedia come un Grillo. E come lui mando tutti a quel paese. Destra e sinistra NON sono la stessa cosa.

Però su una cosa registro se non una sovrapposizione, perlomeno un avvicinamento: l’uso e l’interpretazione delle regole per fini personali.

Gli altri partiti vanno spesso ben oltre il semplice piegamento delle regole per convenienza particolare, travalicandone il significato originale o ignorandone l’esistenza. Ma tant’è: evidentemente venti anni di berlusconismo, e di rincorsa alle destre degli eredi di quel comunismo che aveva al centro della proprio orizzonte ideale di riferimento la questione morale, hanno provocato una certa confusione di ruoli, o l’idea che certe cose si possano o addirittura si debbano fare, se in alcuni casi il fine lo giustifichi.

Penso ad esempio che quando Grillo, che predica democrazia diretta e massimo coinvolgimento dei cittadini alla vita pubblica, cosa nobile ed auspicabile, ma caccia poi dal suo blog i “troll” che la pensano diversamente da lui, sbagli. E, credo, siamo tutti d’accordo. Ma quando Bersani circoscrive le primarie che lo vedono diretto concorrente ai soli elettori di centrosinistra, cambiando per l’occasione le regole di accesso al voto, commette lo stesso tipo di errore.

Tutti concordiamo che cambiare le regole del falso in bilancio per far diventare lecito quel che non lo era dieci minuti prima e sistemarsi un processo, sia una cosa abnorme e contraria alle regole di civiltà, oltre che indegno esempio da parte di chi dovrebbe fornirne di buoni.

Allo stesso modo ritengo che sospendere le consultazioni, con la complicità del Capo dello Stato (che pure di regole dovrebbe intendersene se non altro per aver passato sette anni seduto sulla poltrona di chi deve vigilare sul rispetto delle regole contenute nella Carta Fondamentale), nominando una fantomatica e per loro stessa ammissione inutile commissione di saggi, rinunciando al diritto/dovere di affidare un incarico esplorativo a personalità diverse da quelle indicate dal voto – peraltro piuttosto confuso e inconcludente – sia un errore.

Così come infine ritengo che congelare il Parlamento, impedendo di fatto l’inizio dei lavori per la mancata formazione delle Commissioni, in nome di una prassi regolamentare da manuale Cencelli, facendo finta di dimenticare che proprio il voto ultimo ha dimostrato di voler spazzar via questo tipo di approccio alla vita pubblica, sia una follia; una cosa del genere me l’aspetterei da un Berlusconi qualunque; e se l’avesse fatto, c’è da giurarci, oggi saremmo tutti in piazza a protestare veementemente.

E la cosa più triste di tutti è che, come critici d’arte pagati per osannare o castrare questo o quell’artista, trovando motivazioni e giustificazioni le più complesse e affascinanti, facilmente si trovano giornalisti, costituzionalisti, esperti di ogni sorta che appoggiano le scelte compiute, le sponsorizzano o, giurano, proprio non vedono norme che espressamente le vietino. Quasi rassicurandoci che l’elusione delle regole democratiche in alcun modo può essere paragonata alla loro vera e propria violazione.

Grazie al piffero. Vorrei pure vedere.

E se alla fine queste manovre portassero all’auspicata formazione di un governo del PD con l’appoggio esterno e il controllo e il contributo dei parlamentari grillini, questo nascerebbe sotto il peccato originale del disprezzo delle regole e del piegamento di queste alle proprie convenienze o obiettivi.

No, questa non è una cosa di sinistra. Diamoci una regolata.

Annunci

La tua opinione mi interessa:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...