Abbandonare il PD? Impossibile: il PD non esiste.

In questi giorni sento tanti commenti di molti, anche e soprattutto elettori PD, che in buona sostanza chiedono l’abbandono della nave maestra al suo destino e l’apertura di un cantiere della sinistra per la costruzione di un nuovo soggetto – finalmente – rappresentativo delle istanze di cambiamento di cui siamo portatori e del quale siamo ormai assetati come cammelli.

Personalmente non la ritengo una prospettiva da evitare a tutti i costi. Anzi.

Ma a quanti mi ripetono – sempre più insistentemente ad ogni inciampo del governo delle l.i. – che recuperare questo PD è impossibile; che ormai il Partito è marcio e ci si sporca le mani solo ad indicarlo da lontano; che i giochi di correnti e tessere lo imbriglieranno ancora una volta; a questi rispondo che il PD non esiste più.

Certo, esistono ancora i circoli, un simbolo, dei dirigenti che in suo nome si muovono, agiscono e parlano. Ma tutta questa sovrastruttura è un’illusione di partito, non è il partito. Il partito si fonda e consiste in un patto elettorale, su un mandato di rappresentanza che è stato tradito e infangato (#mobbasta). Quindi il partito, inteso come comunità coesa di persone che si muovono con i mezzi propri della democrazia rappresentativa verso obiettivi condivisi, semplicemente, non esiste più.

E come si può abbandonare qualcosa che non esiste? E’ come se all’improvviso i vestiti sporchi che portiamo addosso ci evaporassero da sulla pelle. Come poter quindi cogliere l’invito di chi ci sprona a spogliarci e indossarne di nuovi, di freschi e puliti? Siamo già nudi.

Ecco perché tengo fede all’impegno assunto (con me stesso, sic) il giorno del tradimento dei 101 e prima ancora con il ponte lanciato da Bersani a Berlusconi sulla candidatura Marini: impegnarmi fino al prossimo Congresso per darci un’opportunità – l’ultima – di cambiamento.

Ci si può credere o meno. Io, ateamente, ci credo.

Ho fiducia, non fede, che quel che vogliamo possa davvero accadere.

Sarebbe opportuno che a crederci, ateamente, fossimo in tanti.

Annunci

La tua opinione mi interessa:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...