Renzi: “Basta. Chiudiamo gli asili nido”

Una precisazione: il virgolettato è falso.

Ieri da Santoro Renzi ha ancora una volta tirato fuori gli asili nido:

asilinido

Una mia battuta sulla falsa riga di quelle qui sopra:

asili1

Ha generato le seguenti risposte:

asili2

asili3

Bene. Quindi Renzi parla in continuazione di asili nido perché il suo cruccio principale sono le donne, la questione femminili, gli orari impossibili della società moderna, per le poche lavoratrici che ancora riescono a trovare uno straccio di impiego.

Ma siamo proprio sicuri che sia così?

Mi sono preso la briga di andare a spulciare la mozione di Renzi. Di asili nido non vi è traccia. Proprio così. Vengono citati solo in calce, per vantare genericamente di aver “ridotto del 90% le liste di attesa degli asili nido” a Firenze durante la sua amministrazione. Un dato che non faccio fatica a credere vero, anche se mancano del tutto dati verificabili a supporto.

Il problema è: come riduciamo le liste di attesa? Un problema che a Bologna, per esempio ha diviso la popolazione, con il famoso referendum sui fondi pubblici per gli asili privati, che ha comunque registrato la vittoria del fronte per la scuola pubblica, diciamo così.

Sorpresa n. 2: nell’intera mozione di Renzi manca l’indicazione di come verrà affrontato il problema, che è in cima ai pensieri di Matteo, ma che non viene né enunciato né declinato nel principale documento programmatico del Congresso prossimo venturo.

Nell’enciclopedica mozione Civati, invece, il problema degli asili nido viene sollevato ben due volte: una nella sezione dedicata al lavoro, nella quale si evidenzia come in Italia “abbiamo deciso di depotenziare il lavoro con un sistema fiscale penalizzante e trascurando di sviluppare i servizi – dagli asili nido alla riqualificazione professionale – che lo favorissero.”; una nella sezione dedicata alla “Rivoluzione Culturale”, citandolo come causa dell’arretratezza culturale dell’Italia e – purtroppo – soprattutto del Sud “dove scarsissima è la presenza di asili nido e scuole dell’infanzia, dove l’edilizia scolastica è più fatiscente”. Inutile poi dire che nella mozione è chiaramente indicata la via del potenziamento della scuola pubblica, anche dal punto di vista finanziario, dal momento che è inaccettabile e viola i principi della gratuità e dell’uguaglianza delle opportunità che i contributi economici dei genitori diventino pressoché obbligatori per il funzionamento normale della scuola. E tutto questo mentre, a fronte dei tagli alla scuola pubblica, aumentavano negli stessi anni i finanziamenti alla scuola privata.

Insomma. Il dubbio che Renzi si faccia scudo dei bambini per nascondere la vaghezza dei contenuti del suo programma politico, è più che legittimo. Il che a pensarci bene è un po’ squallido, ma c’è da sottolineare come, da efficace comunicatore, appaia alla fine per quello che “pensa ai bambini, e alle mamme” solo per aver ripetuto fino allo sfinimento qualche battuta sugli (inattaccabili: chi può voler male ai bambini e alle loro povere mamme?) asili nido.

E magari è anche un modo per glissare argomenti di attualità un po’ più scivolosi, pronunciandosi sui quali si rischia di scontentare sempre qualcuno e perdere magari qualche voto….

Invece no. Ci fanno sapere che la mozione non è un programma, ma che verrà presto integrato. Con le idee.

asili4

Quindi: scusate. Il virgolettato è falso. Ma, tanto, se il titolo non risponde al contenuto, a chi dovrebbe interessare?

Annunci

Un pensiero su “Renzi: “Basta. Chiudiamo gli asili nido”

  1. Pingback: Critica della ragion dell’assorbente | Democrazia e Sviluppo

La tua opinione mi interessa:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...