Il PD va a destra? Zavorriamolo a sinistra.

ciwa

Pippo Civati scrive un bell’articolo cercando di spiegare perchè uno di sinistra dovrebbe votare PD. Questo PD, il PD di Matteo Renzi, quello che nella forma forse più che nel contenuto sembra inesorabilmente scivolare a destra.

E’ un fatto che Renzi appaia piuttosto preoccupato di dare segnali evidenti che lo spostamento della massa critica verso destra è solo una cattiveria giornalistica: siamo entrati nel PSE, sono state messe in campo politiche di redistribuzione reddituale (i famosi 80 euro), diminuito l’impegno sugli F35, rinnovate le liste con una bella iniezione di giovani e donne, e via dicendo.

Eppure molti – o moltissimi, se anche Pippo che ha certamente meglio di me il polso della situazione, incontrando migliaia di elettori, si è sentito in dovere di scriverci un post – continuano a ritenere che la scelta migliore per uno che si professi di sinistra, a questo giro, sia votare Tsipras, o manifestare il proprio dissenso votando Grillo o al limite disertando l’appuntamento elettorale.

Mi auguro che la lista Tsipras superi l’odiosa soglia di sbarramento (senza senso in una legge elettorale proporzionale). E’ un esperimento, forse riuscito a metà, di costruire qualcosa di diverso a sinistra. Le sue difficoltà sono le nostre, e quelle che incontrerebbe chi – anche tra di noi – spesso predica di realizzare i nostri obiettivi comuni cercando una via esterna, piuttosto che insistere su quella interna.

Non essendo tra questi ultimi, credo che chi tiene alla sinistra italiana, chi sogna di costruire un partito diverso da quello di carta velina che ci passa il convento, ha l’occasione di “bloccare” il PD a sinistra.

Se il PD va a destra, zavorra il PD a sinistra, questo voglio dire. Come? Utilizzando le preferenze per dar forza alla bella sinistra interna di questo partito. Praticamente ogni Circoscrizione ha candidati “civatiani”. Un progetto che continua, pur tra mille difficoltà e singhiozzi (sopratutto al Sud, dovremo darci parecchio più da fare) e che si sta rivelando come una della pagine migliori della politica italiana degli ultimi anni, forse decenni (esagero?).

Possiamo dare il segno che il PD, a noi, piacerebbe così. Come e più delle scorse primarie.

P.S.: nella circoscrizione Isole, personalmente voterei Soru. Non è un civatiano; ma quelli bravi vanno sostenuti a prescindere. E poi, non è che li abbiamo solo noi. 😉

Annunci

La tua opinione mi interessa:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...