Come siamo Provinciali.

Mio figlio frequenta la scuola primaria. A turno, i genitori di ogni alunno devono portare una risma di carta A4, perchè non ci sono soldi per il materiale didattico.

Va bene, dico io, nessun problema. Pochi euro al mese sono nulla, per contribuire a tenere in piedi la nostra scuola pubblica.

Il momento è difficile. I bei tempi andati, quando tutto era aggratis, sono passati, e forse non torneranno più.

Stringiamo tutti la cinghia.
Facciamo sacrifici.

E infatti anche il Governo fa la sua parte. Ad esempio, per contenere le spese, ha abolito le Province; proprio l’ente che gestisce i servizi scolastici, e la scuola del mio bambino.

Ma allora perchè la Provincia di Matera continua a spendere denaro per retribuire profumatamente i suoi dirigenti?

image

Se un medico dà per morto un paziente che però continua a respirare normalmente, non è solo un incompetente: è anche un imbecille.

Come definire allora quel politico che dà per estinto un Ente, che però continua a spendere (e male, peraltro) come prima?

Mentre me lo chiedo, vado a comprare una risma di A4.

Domani tocca a noi portarla in classe.

Annunci

Un pensiero su “Come siamo Provinciali.

La tua opinione mi interessa:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...