La minestra stantìa.

image

di Cosimo Gaudiano

Applausi! Bravo! Il Tiranno è caduto! Viva il popolo sovrano!

Scena che si ripete a ogni cambio della guardia. Risate e applausi da una parte, scoramento e lacrime dall’altra.
E poi ognuno si scopre analista, politologo, tuttologo…

Dovevamo promettere di più! No, dovevamo accusare meno l’avversario!

La settimana sarà un susseguirsi di litigi e e accuse che solo la Patrona e l’afa faranno dimenticare. Le piazze odorano ancora di adrenalina e inchiostro, la carta gettata a terra si stropiccerà tra qualche mese.

E idee e programmi? Per vincitori e vinti rimarranno intonsi, mummificati, come una minestra che invecchia senza corrompersi nè puzzare. Una minestra stantìa che sarà scongelata al momento, ricoperta di spezie per essere commestibile e ad uso della pubblicità.

Non consumatela tutta, per carità! Altrimenti alle prossime elezioni quale piatto proporremo?

Cuochi non ce ne sono, e se il programma lo applichiamo per intero, la prossima volta non avremo dei sudditi, ma cittadini!

Annunci

La tua opinione mi interessa:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...